Sitemap

Come ottenere il massimo dai risultati di timestamp video nella Ricerca Google

Google è stato avvistato per la prima volta mentre testava una funzione di timestamp video per i video di YouTube all'interno dell'app Google nel giugno 2019.

Diversi mesi dopo, abbiamo quindi visto apparire simili, ma questa volta erano visibili nei risultati di ricerca mobili in generale (anziché solo tramite l'app Google).

Il giorno dopo questa scoperta, Google ha annunciato ufficialmente che gli utenti avrebbero iniziato a vedere questi tipi di risultati più frequentemente sui dispositivi mobili.

All'interno di questo annuncio, Google ha definito la funzione "Momenti chiave", in riferimento al portare l'utente a una parte importante di una clip.

Ma è stato solo nell'ottobre 2019 che ho iniziato a vedere la funzione apparire in un'implementazione completa.

Ciò è stato confermato anche da Glenn Gabe, che ne aveva seguito il lancio.

Ora che abbiamo tolto di mezzo la sequenza temporale, immergiamoci nella funzione.

Ho fatto delle ricerche e ho scoperto degli esempi interessanti.Ecco cosa ho trovato.

Un esempio della funzione Momenti chiave in azione

Tre aspetti cruciali necessari per il funzionamento di questa funzione.Esso:

  • Deve essere un video di YouTube.
  • Apparirà solo sui dispositivi mobili.
  • Deve far parte di un video carosello.

Questo criterio è fondamentalmente il modo in cui la funzione diventa attualmente idonea, ma molto probabilmente si amplierà nel tempo (ad es. video non solo su YouTube).

La parte in cui la funzione appare solo sui dispositivi mobili probabilmente continuerà a essere così.

Sarei sorpreso di vedere questo rollout disponibile anche su desktop.

Ecco un esempio della funzione in azione, con un confronto di come appare su desktop:

La query utilizzata qui è [link building with google sheet] ed è stata caricata da Ahrefs.

Su desktop si classificano al primo posto, con il carosello video in cima ai risultati di ricerca per la query.

Poiché Ahrefs ha aggiunto un riepilogo del timestamp alla descrizione del loro video, ha consentito l'attivazione di questa funzione sui dispositivi mobili.

Ci sono probabilmente altri fattori in gioco qui, come il video che ha una certa popolarità esistente.

Ma il fatto che sia su YouTube, sia al primo posto nel carosello e abbia timestamp nella descrizione, questo è stato sufficiente per ottenere la funzione.

Quando mi riferisco a "timestamp nella descrizione", questo è letteralmente tutto ciò che significa.

Tutto ciò che serve è l'inserimento manuale del riepilogo del timestamp nella descrizione del video di YouTube.

Tutto ciò comporta è trovare la sezione in un video che desideri contrassegnare con il timestamp (esempio: 0:38), aggiungere alla descrizione, quindi creare un titolo per essa (esempio: "Trova potenziali clienti di collegamento con i dettagli di contatto").

Quindi, quando qualcuno fa clic sulla funzione timestamp di Google per una sezione specifica, passa direttamente a quella parte del video.

Possono anche rivedere le sezioni per decidere se la clip è adatta alle loro esigenze.

Ora che abbiamo eliminato le basi, passiamo all'analisi di alcuni degli altri esempi.

Altri esempi di momenti chiave strani e meravigliosi

Uno dei più interessanti che mi sono imbattuto riguardava un frammento di video in primo piano e la funzione timestamp.

L'esempio che ho trovato era un video che era sovraindicizzato all'interno della ricerca.

La clip sta ora ottenendo un notevole spazio nei risultati di ricerca a causa dell'abilitazione dei nuovi timestamp.

La prima clip ti porta in un singolo punto, mentre l'altra ti porta in più:

La funzione "Clip consigliata" è in circolazione da un po' di tempo.Quindi non c'è niente di nuovo lì.

La nuova funzionalità è in realtà solo una variazione di questa con più opzioni (e spostata più in basso nella pagina dei risultati).

Per questo esempio, possiamo vedere che i timestamp sono stati aggiunti in un formato diverso rispetto a quanto visto in precedenza:

Ho trovato questo per essere coerente nella mia ricerca.

L'intestazione o la struttura di come sono stati aggiunti i timestamp non sembrava avere molta importanza.Finché erano utili e avevano un senso.

Un'altra cosa da notare è come questa funzione può essere visualizzata in modo diverso a seconda del tipo che Google decide di mostrare nei risultati di ricerca.

Ad esempio, il tipo n. 1 ha il video in primo piano standard, insieme al design del timestamp.Mentre il tipo #2 ha un video più piccolo con un design leggermente diverso.

Quando stavo testando una serie di query, ho scoperto che il tipo n. 1 veniva visualizzato durante la ricerca in Australia e il tipo n. 2 veniva visualizzato negli Stati Uniti.

Questo potrebbe essere stato correlato a test standard, piuttosto che a qualcosa di specifico per quelle posizioni.

Le variazioni tra i due diversi tipi di timestamp mi ricordano molto cosa fa Google con il trattamento How-to SERP.

I momenti chiave funzionano insieme a uno snippet in primo piano (che non è un video)?

Sì, lo fa sicuramente.

Se il video carosello è una funzione SERP per la pagina e il tuo video è al primo posto nel carosello, sei idoneo.

Ecco come appare in azione:

Questa è una query specifica per attivare questo risultato, ma ho scoperto che ci sono pochi video in natura con timestamp aggiunti alle loro descrizioni.

Ci sono molti esempi più interessanti là fuori, ma limitiamolo a quanto sopra per questo post.

Non vedo l'ora di testare di più questa funzione per i miei clienti che utilizzano molto i video.

Aggiornamento: nuovi "momenti chiave"Ricerca

Da quando ho pubblicato questo post (il 5 novembre 2019), ho fatto alcuni test con i miei clienti e anche con Aleyda Solis.

Ci sono stati alcuni risultati interessanti in quel momento.

Per i miei clienti, ho scoperto che i timestamp devono davvero essere caricati su un video che abbia buoni segnali di coinvolgimento.

Non può essere semplicemente aggiunto a qualsiasi cosa.

Ad esempio, ho aggiunto i timestamp a un video con 50 visualizzazioni.Non è mai successo niente a quel video.

L'ho quindi provato con un video con oltre 1 milione di visualizzazioni.

Il risultato non è stato istantaneo.

Alla fine sono state necessarie alcune settimane prima che il trattamento del timestamp si riflettesse nella ricerca.

Per il canale YouTube Crawling Mondays di Solis, ci sono voluti quasi 2 mesi prima che i timestamp venissero visualizzati su Google per i suoi video.

È interessante notare che, sebbene i timestamp siano stati aggiunti ad alcuni video, all'inizio ha iniziato ad apparire solo per un video.Molti altri poi seguirono rapidamente.

Questo mi fa quindi pensare che la funzione sia abilitata a livello di canale (piuttosto che solo per un video specifico), in modo simile a come potrebbero funzionare i rich snippet di recensione.

Pensieri finali

Per poter beneficiare di questa funzione, è necessario soddisfare una serie di criteri diversi.

Come breve riassunto, ecco le considerazioni importanti:

  • I tuoi video devono essere pubblicati in modo specifico su YouTube.
  • Un carosello video deve essere una funzione SERP su Google per la query.
  • Il tuo video deve essere classificato al primo posto nel carosello video.Aggiornamento: ora li vedo apparire in tutti i tipi di aree e così fa Valentin Pletzer.
  • È necessario aggiungere timestamp utili alla descrizione del video.
  • Il video dovrebbe essere di alta qualità e avere la capacità di attirare visualizzazioni.

Se i criteri di cui sopra dovessero essere soddisfatti, allora sei in una posizione favorevole per sfruttare al meglio i momenti chiave all'interno dei risultati di ricerca di Google.

Se pubblichi video regolarmente su YouTube, questo è un ottimo modo per integrare la tua strategia con Ricerca Google per ricevere maggiore visibilità.

È incredibilmente facile e veloce da fare, quindi aggiungi subito quei timestamp alle descrizioni dei tuoi video di YouTube.

Un'altra cosa da tenere a mente riguarda il modo in cui YouTube può utilizzare questi timestamp oltre a Ricerca Google.Glenn Gabe ha condiviso con me questo articolo su una nuova funzionalità.

La funzione mostra un trattamento simile di Momenti chiave su Ricerca Google, ma sugli stessi video di YouTube.I capitoli video sono qualcosa a cui prestare attenzione in futuro.

Hai già provato questa funzione?Assicurati di inviarmi un ping su Twitter con qualsiasi risultato o domanda.

Altre risorse:


Crediti immagine

Immagine in primo piano: creata dall'autore, aprile 2020
Tutti gli screenshot presi dall'autore, ottobre 2019