Sitemap

In che modo i SEO devono pensare in modo diverso sulla classifica con Mark Traphagen [PODCAST]

Per l'episodio 191 di The Search Engine Journal Show, ho avuto l'opportunità di intervistare Mark Traphagen, Vice President, Product Marketing and Training di seoClarity.

Traphagen parla di come e perché i professionisti SEO devono pensare in modo diverso alle classifiche oggi e oltre.

Cosa sta succedendo con il cambiamento e l'evoluzione della ricerca oggi rispetto a 10 anni fa?

Mark Traphagen (MT): Sembra che molti di noi che operano nel settore del marketing per i motori di ricerca abbiano sicuramente la sensazione che sia accelerato e sappiamo tutti che potrebbe essere un trucco della nostra mente.

Sembra sempre che stia succedendo di più nel presente di quanto non ci sia mai stato in passato per tutti noi, anche nelle nostre vite.

Ma in seoClarity, in realtà monitoriamo queste cose.

Prendiamo letteralmente centinaia di migliaia di screenshot, ad esempio, della ricerca dei nostri clienti, dei risultati di ricerca effettivi ogni giorno.

Abbiamo anni di monitoraggio dei dati su questo e osserviamo come cambia la SERP.

Quello che abbiamo visto è che negli ultimi due o tre anni, è sicuramente cambiato a un ritmo esponenzialmente più alto rispetto a tutti gli anni di cronologia delle ricerche precedenti.

Stiamo effettivamente vedendo quei cambiamenti, abbiamo i dati che possiamo tracciarli.

Poi chiedi perché o come sta succedendo?

Penso che molto di ciò possa avere a che fare solo con i progressi nell'automazione, in particolare con l'apprendimento automatico e con l'intelligenza artificiale che Google e altri motori di ricerca stanno utilizzando.

Non sono passati molti anni che la maggior parte di questo è stato fatto a mano se volevamo cambiare qualcosa, questo sarebbe tornato ai giorni del regolo calcolatore, gli ingegneri dovevano capirlo e programmarlo, codificarlo e quello genere di cose.

Ora molto di questo viene fatto a un ritmo molto più veloce, utilizzando cose come l'apprendimento automatico per Google può essere più agile e cambiare le cose costantemente e testare nuove cose e adattarsi, quindi la ricerca cambia quasi ogni giorno.

Se le cose stanno cambiando così velocemente, abbiamo davvero bisogno di stare al passo con i cambiamenti?Come ci adattiamo e come ci concentriamo davvero anche per tenerlo al passo?

MT: Penso che uno dei più grandi cambiamenti nell'atteggiamento che vedo nei SEO di maggior successo sia resistere alla tentazione di resistere a ogni piccolo cambiamento che accade.

Come ogni aggiornamento, ogni riconfigurazione della pagina dei risultati di ricerca, ogni nuova linea guida del lettore di ricerca che esce.

Voglio dire, vuoi stare al passo con queste cose e sono interessanti da sapere e tu vuoi che loro, ma penso che siamo in un momento in cui i SEO più intelligenti si stanno rendendo conto che il valore maggiore per le loro aziende o i loro clienti derivano dal tenere a mente un quadro generale e tornare ai fondamenti:

  • Migliorare la situazione tecnica del tuo sito.
  • Migliorando sempre la tua situazione dei contenuti.
  • Realizzare di tutto, dalle interfacce utente o dall'esperienza fino all'argomento del contenuto.

Tutte queste cose con l'utente in mente.

Perché il quadro generale è che ciò verso cui Google si sta muovendo, spingendo e migliorando sempre di più, anno dopo anno, è abbinare quell'esperienza utente, corrispondere a ciò che l'utente Google ideale sta effettivamente cercando di raggiungere e utilizzare.

Quindi, non sto dicendo di ignorare le piccole cose, ma non lasciarti trasportare dalle tendenze momento per momento.

Brent Csutoras (BC): Ma più inizi a vedere l'evoluzione della ricerca in questo momento, più inizi a vedere la necessità che le persone abbiano le conoscenze per poterlo determinare.

Come hai detto, i SEO davvero esperti sono estremamente essenziali in questo momento, non diresti, considerando il fatto che devi essere in grado di determinare quale di questi oggetti luminosi e lucenti vale la pena inseguire?

MT: È davvero ben detto e penso che sia più essenziale che mai.E l'area di competenza è cambiata.

Come hai detto prima, almeno ai vecchi tempi, potevi essere un SEO se sapessi come creare link, sapevi abbastanza per assicurarti che il tuo sito fosse facilmente scansionabile e avevi un po' di comprensione del importanza del contenuto, cose del genere.

Ma ora è diventata molto più un'area di competenza necessaria, il che è ottimo per il settore, per le nostre carriere, per coloro che sono disposti a investire il tempo e a diventare gli esperti di questo.

Ora dobbiamo essere veri decisori, decisori di marketing a cui stiamo guardando, come hai detto, la cosa più importante è:

  • Qual è la priorità?
  • Dove passo il mio tempo?

In questo momento, mentre stiamo registrando, siamo nel mezzo dell'esperienza della pandemia e penso che stia tornando a casa più che mai.

Ma una delle cose che fa una crisi è che ti porta iper-concentrato su ciò che conta davvero.

A cosa dobbiamo arrivare?

Quindi avere i dati è così importante.

Penso che sempre più SEO si stiano rendendo conto che ho bisogno non solo di avere accesso ai migliori dati possibili, ma anche di avere l'esperienza e la saggezza per sapere:

  • Quali sono i dati importanti?
  • Cosa dovrei guardare prima?
  • Cosa significa?

Poi, secondariamente, comunicandolo al resto della mia organizzazione o ai miei clienti a seconda della tua situazione per aiutarli a capire come possiamo lavorare insieme per apportare i miglioramenti che avranno importanza.

In che modo le persone devono pensare ai rapporti di ranking in relazione al processo decisionale SEO?

MT: I rapporti sulle classifiche sono ancora preziosi per quello che sono.

Ma penso che quello che stiamo vedendo è che se ti affidi a quello che chiamerei solo un rapporto di classifica tradizionale, puoi ottenere un'immagine molto fuorviante.

E questo si lega molto bene a ciò di cui stavamo parlando un momento fa sul fatto che non si tratta solo di avere dati e quindi la prossima estensione è avere i dati giusti, ma anche di sapere come guardarli.

  • Dove tagli la torta?
  • Dove devi andare?
  • Cosa potrebbe mancare in quei dati?

Penso che la grande storia di chiamare un rapporto di classifica tradizionale (incentrato sui tradizionali 10 collegamenti blu) in cui non possiamo più andare di 10 ...

Quindi i semplici collegamenti al tuo sito Web nella pagina dei risultati di ricerca di Google non riflettono più la realtà di ciò che accade in un gran numero di query di ricerca.

L'esempio più ovvio che abbiamo visto è il numero crescente di funzioni di ricerca, che sono tutte le cose che possono apparire in una pagina dei risultati di ricerca o anche all'interno di quei collegamenti Web tradizionali che non sono solo quel buon vecchio collegamento blu con un descrizione di due o tre righe sotto di essa.

Altre risorse:

Questo podcast ti è stato offerto da Ahrefs e Opteo.

Per ascoltare questo podcast di Search Engine Show con Mark Traphagen:

Visita il nostro archivio podcast per ascoltare altri podcast di Search Engine Journal Show !


Crediti immagine

Immagine in primo piano: Paulo Bobita