Sitemap

Quanto costa davvero la frode PPC alla tua azienda?

Come funzionano questi tipi di frode PPC?

In generale, ci sono due tipi di modi in cui puoi cadere vittima di una frode PPC:

  • Interazione umana.
  • Interazione automatizzata.

I modi più comuni in cui troverai questo tipo di azione di clic fraudolenta sono i seguenti:

Clic ripetitivi

Il modo più semplice per commettere una frode sui clic è semplicemente fare clic su un annuncio a pagamento ogni volta che lo vedi.

Clienti insoddisfatti, ex dipendenti scontenti o altre persone che nutrono rancore nei confronti della tua azienda sono felici di sprecare qualche dollaro del tuo budget di marketing per divertimento.

Campagne di clic organizzate

Salendo di livello sui clic ripetitivi qui, se vuoi davvero causare qualche danno puoi pagare per il traffico sostenuto verso qualsiasi link.

Potresti aver sentito parlare di click farm, che sono organizzazioni progettate per generare clic per tutta una serie di motivi, dal potenziamento dei social media ai clic vendicativi sugli annunci a pagamento.

Traffico di bot

I bot automatizzati sono diventati molto più sofisticati negli ultimi anni, incluso il fatto di essere progettati per imitare il comportamento umano sui siti web.

I bot possono essere integrati in software come app e sfruttati come una rete coordinata nota come "botnet" o gestiti da server in posizioni specifiche, come click farm.

Negli ultimi anni, ci sono stati diversi casi di alto profilo di sindacati della criminalità organizzata che gestiscono reti di frode pubblicitaria.

I più famosi sono Methbot, Hyphbot e 3ve (Eve) che hanno tutti guadagnato milioni generando traffico di bot su campagne pubblicitarie a pagamento.

Bot e web crawler non sono sempre dannosi, con molti siti web che utilizzano questo traffico automatizzato per raccogliere dati e raccogliere informazioni.

Tuttavia, la tecnologia è un modo potente per generare quel traffico sugli annunci a pagamento e riscuotere il pagamento per truffatori pubblicitari senza scrupoli.

Si stima che circa la metà di tutto il traffico Internet oggi sia automatizzato.

Ciò include bot e web crawler per scopi non dannosi.

Inoltre, si stima che fino al 25% del traffico online venga generato con mezzi fraudolenti.

Questo tipo di frode non accade alla mia azienda, vero?

La frode colpisce praticamente ogni tipo di campagna PPC.

Sebbene alcuni dei settori più mirati possano essere abbastanza ovvi, alcuni degli altri potrebbero sorprendere di più.

I servizi su richiesta e locali hanno spesso un costo per clic elevato e una concorrenza locale relativamente agguerrita.

Per questo motivo, la frode sui clic può essere diffusa in settori quali:

  • Fabbri.
  • idraulici.
  • Smaltimento dei rifiuti.
  • Lavori edili e di bonifica.
  • Ortodontisti e servizi sanitari specialistici.
  • Servizi orientati al turismo.

Essendo on-demand, molte di queste attività si aspettano che le persone che le cercano siano pronte per l'acquisto.

Non c'è molto tempo per la ricerca quando si cerca un idraulico di emergenza o un fabbro.

In quanto tale, la conversione sui loro clic dovrebbe essere relativamente alta, il che fa sembrare utile un costo per clic di $ 40-50.

Un recente caso di studio su un servizio di smaltimento dei rifiuti in Australia ha rivelato una pratica fin troppo comune.

Un concorrente aveva orchestrato una campagna per fare clic sui collegamenti a pagamento di altre attività commerciali nell'area e solo gli sforzi combinati di diversi imprenditori che utilizzavano software di rilevamento delle frodi sui clic hanno scoperto l'autore.

Questo tipo di frode sui clic della concorrenza è allarmantemente comune.

Ma non sei un servizio on-demand?

Sei una startup o una piccola impresa che gestisce una campagna pubblicitaria con banner di basso profilo, semplici annunci video su YouTube o magari pubblicando alcuni annunci su Facebook e Instagram.

O forse lavori per un'agenzia che gestisce un'ampia gamma di annunci PPC dei clienti.

Se pubblichi annunci display su qualsiasi rete da Google o Bing, al portafoglio sempre più diversificato di Facebook, sei in una posizione privilegiata per cadere vittima di frodi pubblicitarie.

L'impatto della frode PPC

L'impatto finanziario della frode PPC sarà una delle maggiori preoccupazioni per qualsiasi azienda.

Oltre all'essere in tasca, ci sono altri modi in cui le frodi sui clic e le frodi pubblicitarie possono causare problemi alla tua campagna di marketing.

Essere eliminati dalle pagine dei risultati dei motori di ricerca, o peggio ancora, completamente eliminati, significherà molte opportunità perse.

Se la frode sui clic è efficace e consuma il tuo budget giornaliero, il tuo pubblico di destinazione non vedrà il tuo annuncio.

Anche se il denaro viene rimborsato in futuro, è un caso di opportunità perse.

Quanti potenziali clienti potrebbero aver visto il tuo annuncio e cliccato su di esso quel giorno?

Questo è un reddito che non può essere sostituito anche se si ottiene la sostituzione della spesa pubblicitaria fraudolenta.

Per le aziende che concentrano la maggior parte del loro marketing sulla pubblicità PPC, questa interruzione può causare un effetto a catena sullo sviluppo del loro business.

Piccole imprese e startup si affidano sempre più alla pubblicità PPC in fasi importanti, come il lancio di prodotti o per i picchi stagionali.

Essere colpiti per qualsiasi cosa fino al 20% del tuo budget di marketing è una cosa, ma è la perdita di reddito che sarà molto più importante per la maggior parte delle persone.

Quindi quanto costa la frode sui clic alla mia attività?

Questo dipende dal tuo settore e dalla spesa pubblicitaria.

Ilan Missulawin, CMO di ClickCease, afferma: "Troviamo che in tutti i nostri account, la maggior parte dei clienti vede che tra il 4 e il 20% dei propri annunci PPC sono soggetti a frode".

È difficile definire un importo medio che le aziende spendono per gli annunci PPC, con una gamma che va da $ 1.000 al mese a $ 50.000 al mese o più.

Secondo alcune stime, gli studi legali con sede negli Stati Uniti spendono fino a $ 100.000 in annunci ogni mese.

I siti di gioco d'azzardo online spenderanno multipli di centinaia di migliaia al mese in pubblicità PPC, con alcuni dei potenziali guadagni più redditizi.

Prendendo una media del 15% di sconto su quei totali, diventa ovvio perché questa forma di frode è così popolare.

Quindi, se stai lavorando con un budget di marketing mensile di $ 20.000, puoi ragionevolmente aspettarti che circa $ 3.000 andranno ai truffatori.

"La maggior parte delle aziende è soggetta a un certo livello di frode sui clic sui propri annunci Google o Bing, è solo una questione di quanto",dice Missulawin. "Non è sempre costante o coerente, ma succede e molto più regolarmente di quanto la gente possa pensare".

Sebbene ci siano stati alcuni casi recenti di grandi inserzionisti che hanno citato in giudizio i truffatori, in generale, la pratica della frode pubblicitaria non è stata affrontata.

In effetti, le statistiche sulla frode pubblicitaria di Google sono coerenti da anni e, nonostante la strana chiusura di una click farm o la chiusura di un'operazione fraudolenta, ci sono restrizioni legali limitate.

Quindi quali processi di protezione dalle frodi sui clic o dalle frodi pubblicitarie sono attualmente in atto?

Cosa stanno facendo gli inserzionisti per contrastare la frode sugli annunci PPC?

Google tenta di risolvere i problemi con i clic non validi.

Per alcuni clic ripetuti o da ovvie fonti fraudolente, Google li blocca automaticamente ed emette automaticamente un rimborso (sebbene ciò possa richiedere del tempo).

Se trovi qualcosa che ritieni sia fraudolento sui tuoi annunci Google, puoi segnalarlo con l'assistenza clienti per l'elaborazione.

Tuttavia, la definizione e l'analisi di ciò che rende un clic non valido possono essere parte del problema qui.

Google non si concentra sulla creazione di software anti-click fraud e, infatti, spesso alcuni problemi che dovrebbero essere identificati come fraudolenti possono non essere rilevati.

Lo stesso vale per Bing, Facebook, Taboola, Outbrain, et al.

Il modo in cui vengono identificate le fonti dei clic è il punto in cui possono iniziare i problemi.Google considera ogni visita da ciascun indirizzo IP come un'occasione unica.

Quindi, se hai un cellulare che fa clic sui tuoi annunci in una posizione, quindi utilizza una VPN o accede a una rete Wi-Fi diversa e fa nuovamente clic, sembrerà un nuovo visitatore.

La frode sui clic organizzata spesso prevede processi per mascherare o modificare regolarmente gli indirizzi IP, rendendo difficile il mantenimento degli algoritmi di Google.

Cosa posso fare per sconfiggere i truffatori dei clic?

Quando si tratta di evitare le frodi sui clic, le soluzioni software come ClickCease sono senza dubbio il modo più semplice per affrontare tutto ciò che ti capita.

Ci sono metodi che puoi usare anche per farlo da solo, quindi daremo una rapida occhiata a entrambe le opzioni.

Software anti-clic per frode

Ci sono molte scelte, ma ClickCease è l'opzione leader del settore per una buona ragione.

Come funziona?

ClickCease assegna a ciascun dispositivo che fa clic sui tuoi annunci un ID dispositivo univoco che aiuta a identificare i modelli di attività fraudolenta.

Ciò significa che anche se l'indirizzo IP viene modificato, sarà chiaro che un dispositivo specifico è un visitatore abituale.

Quando si tratta di botnet e click farm, ClickCease mantiene anche una lista nera di fonti sospette, quindi se c'è un personaggio losco che fa il giro sarai in grado di bloccarlo.

L'utilizzo di software come ClickCease consente inoltre di risparmiare un sacco di tempo facendo le cose complicate che fanno parte dell'opzione manuale.

E, con una pratica dashboard visiva, puoi visualizzare elementi come le posizioni delle fonti fraudolente, gli orari, le campagne più colpite e persino ottenere una panoramica del tipo di traffico facendo clic sui tuoi annunci.

Per gli inserzionisti che eseguono più campagne su Google o Bing, o per qualsiasi attività con un costo per clic elevato, ClickCease ti farà probabilmente risparmiare tempo, denaro e stress.

L'opzione manuale

Non devi pagare per bloccare le frodi sui clic e le frodi pubblicitarie sulle tue reti Google Ads o Microsoft Advertising.

Modificare le impostazioni nella dashboard degli annunci limiterà la tua esposizione, ma tieni presente che con l'implementazione di tecniche sempre più sofisticate, queste non sono garantite al 100%.

  • Tempistica: se pubblichi i tuoi annunci 24 ore su 24, 7 giorni su 7, guarda quando è il momento più efficace per pubblicare i tuoi annunci e limita le tue possibilità di esposizione alle frodi.
  • Posizione: scegli come target aree specifiche, più specifiche sono, meglio è.Inoltre, prova ad escludere le località in cui ritieni possano verificarsi frodi sui tuoi annunci.
  • Parole chiave a corrispondenza inversa: i truffatori spesso prendono di mira termini di ricerca piuttosto ampi, quindi sii specifico con la codifica delle parole chiave e non aver paura di utilizzare parole chiave a corrispondenza inversa.
  • Monitora gli annunci ogni giorno: assicurati di controllare regolarmente i tuoi annunci per indirizzi IP e attività sospetti.I picchi di attività ma senza conversioni corrispondenti possono indicare una frode nei tuoi annunci.

Pronto a sconfiggere la frode sui clic?

Se ritieni che i tuoi annunci Google o Microsoft siano presi di mira da frodi pubblicitarie o clic fraudolenti, puoi verificare gratuitamente utilizzando ClickCease.

Basta registrarsi per la loro prova gratuita di 7 giorni, registrare il tuo sito e le tue campagne pubblicitarie e dare un'occhiata a cosa sta realmente accadendo.

Elimina le frodi PPC sui tuoi annunci e riprendi il controllo delle tue spese di marketing.

Iscriviti qui per la tua prova gratuita di 7 giorni di ClickCease.