Sitemap

Google Search Console aggiunge la verifica DNS CNAME

Navigazione veloce

Google ha annunciato questa mattina che esiste un nuovo modo per verificare il tuo sito e la tua proprietà in Google Search Console.Ora puoi utilizzare la verifica CNAME DNS in Google Search Console, la società di ricerca ha annunciato su Twitter.

Come funziona.In Google Search Console, quando aggiungi una nuova proprietà, Google ti consente di verificare la tua proprietà utilizzando diversi metodi.Questi metodi includono:

  • Caricamento file HTML
  • tag HTML
  • Provider di nomi di dominio
  • Codice di monitoraggio di Google Analytics
  • Snippet contenitore di Google Tag Manager
  • Siti di Google
  • blogger
  • Domini di Google

Google ora ti offre un nuovo metodo DNS, CNAME, che in realtà era un'opzione nei vecchi Strumenti per i Webmaster ma non un'opzione nella nuova interfaccia di Search Console.

Cosa sembra.Ecco uno screenshot che mostra il nuovo metodo CNAME:

Confuso?Pensavo così.Google offre da molto tempo la verifica DNS.Daniel Waisberg di Google ha chiarito che solo la verifica DNS è supportata utilizzando TXT in Google Search Console.In seguito ha aggiunto che i vecchi Strumenti per i Webmaster di Google, una volta, consentivano la verifica DNS CNAME.

Oh aspetta!In realtà, l'opzione CNAME era disponibile nei vecchi Strumenti per i Webmaster di Google, quindi forse è per questo che te lo ricordi!

— Daniel Waisberg (@danielwaisberg) 20 luglio 2022

Perché ci preoccupiamo.Bene, abbiamo un metodo aggiuntivo per verificare la tua proprietà in Google Search Console.Questo offre ai tuoi sviluppatori una scusa in meno sul perché non verificare il tuo sito in Google Search Console.Quindi, se tu o i tuoi sviluppatori preferite la verifica DNS CNAME, ora potete utilizzarla in futuro.