Sitemap

Le 3 principali metriche di Google per la valutazione dell'esperienza utente

Google ha definito una serie di metriche su cui i proprietari dei siti dovrebbero concentrarsi durante l'ottimizzazione dell'esperienza utente.

Definendo questi Core Web Vitals, Google mira a fornire una guida unificata per i segnali di qualità che secondo Google sono "essenziali per offrire un'esperienza utente eccezionale sul Web".

“L'ottimizzazione per la qualità dell'esperienza utente è la chiave del successo a lungo termine di qualsiasi sito sul web.

Che tu sia un imprenditore, un marketer o uno sviluppatore, Web Vitals può aiutarti a quantificare l'esperienza del tuo sito e identificare le opportunità di miglioramento".

Google sottolinea l'importanza dei Core Web Vitals rispetto ad altre metriche poiché sono fondamentali per tutte le esperienze web.

Le aspettative degli utenti per le esperienze web possono variare in base al sito e al contesto, ma alcune rimangono coerenti indipendentemente da dove si trovano sul web.

I Core Web Vitals sono le esigenze di esperienza dell'utente che tutti i siti Web dovrebbero sforzarsi di soddisfare.

In particolare, Google identifica le esigenze fondamentali dell'esperienza utente come: caricamento, interattività e stabilità visiva.

Ecco come vengono misurate le esigenze di esperienza dell'utente.

Misurare l'esperienza dell'utente con i principali Web Vitals

Google afferma che i proprietari di siti possono misurare la qualità dell'esperienza utente del loro sito con queste metriche:

  • Il più grande Contentful Paint: misura la velocità di caricamento percepita e segna il punto nella sequenza temporale di caricamento della pagina in cui è probabile che il contenuto principale della pagina sia stato caricato.
  • First Input Delay: misura la reattività e quantifica l'esperienza che gli utenti provano quando provano a interagire per la prima volta con la pagina.
  • Spostamento cumulativo del layout: misura la stabilità visiva e quantifica la quantità di spostamento imprevisto del layout del contenuto della pagina visibile.

Google spiega perché queste tre metriche in particolare sono così importanti:

“Tutte queste metriche acquisiscono importanti risultati incentrati sull'utente, sono misurabili sul campo e hanno equivalenti e strumenti diagnostici di laboratorio di supporto.

Ad esempio, mentre Largest Contentful Paint è la metrica di caricamento della linea superiore, è anche fortemente dipendente da First Contentful Paint (FCP) e Time to First Byte (TTFB), che rimangono fondamentali per monitorare e migliorare".

Correlati: Googler spiega i fattori di classificazione dell'usabilità e dell'esperienza utente

Come misurare i vitali web principali

Google mira a rendere facile per tutti i proprietari di siti l'accesso e la misurazione dei Core Web Vitals.

Rapporto sull'esperienza utente di Chrome

I proprietari dei siti possono utilizzare il rapporto sull'esperienza utente di Chrome per valutare rapidamente le prestazioni di tutti i segnali.

Attualmente, il set di dati BigQuery presenta istogrammi pubblicamente accessibili per tutti i Core Web Vital.

Google sta lavorando a una nuova API REST che semplificherà l'accesso sia all'URL che ai dati a livello di origine.

Estensione dei vitali Web principali

Google sta lavorando a un'estensione Core Web Vitals per il browser Chrome che è attualmente in anteprima per gli sviluppatori.

L'estensione di Chrome mostra un indicatore visivo dello stato di ogni vitale mentre un utente naviga sul Web.

Negli aggiornamenti futuri, le estensioni consentiranno anche agli utenti di visualizzare informazioni aggregate sull'utente reale (fornite da Chrome UX Report) sullo stato di ciascun core vitale per l'URL e l'origine correnti.

Aggiornamenti agli strumenti esistenti

Google sta aggiornando molti dei suoi strumenti per fornire informazioni specifiche per migliorare i Core Web Vitals.

I seguenti strumenti verranno aggiornati nei prossimi mesi:

  • Faro
  • Strumenti di sviluppo di Chrome
  • Approfondimenti sulla velocità della pagina
  • Rapporto sulla velocità di Search Console
  • e altri strumenti popolari

Correlati: Far lavorare insieme SEO ed esperienza utente

Che dire di altre metriche di valore?

Per quanto importanti siano i Core Web Vitals, non sono le uniche metriche dell'esperienza utente su cui concentrarsi.

Man mano che Google migliora la sua comprensione dell'esperienza utente in futuro, aggiornerà i Core Web Vitals su base annuale.

Google fornirà anche aggiornamenti sui futuri candidati a Web Vitals, sulla motivazione alla base della loro scelta e sullo stato di implementazione.

Per ora, almeno, l'azienda ha investito molto nel migliorare la sua comprensione della velocità della pagina:

"Guardando al 2021, stiamo investendo nella costruzione di una migliore comprensione e capacità di misurare la velocità delle pagine e altre caratteristiche critiche dell'esperienza utente.

Ad esempio, estendendo la capacità di misurare la latenza di input a tutte le interazioni, non solo alla prima; nuove metriche per misurare e quantificare la scorrevolezza; primitive e metriche di supporto che consentiranno la fornitura di esperienze istantanee e di tutela della privacy sul web; e altro ancora”.

Fonte: Blog Chromium