Sitemap

Google: AMP per utilizzare il modello di governance "ricerca del consenso".

Navigazione veloce

Quando è iniziato il progetto AMP (Accelerated Mobile Pages), lo standard aperto per consentire il caricamento rapido delle pagine degli editori sui dispositivi mobili era un'iniziativa guidata da Google.Martedì, la società ha affermato che ci sono "più di 700 persone che contribuiscono a oltre 10.000 commit in esecuzione su molti milioni di siti Web".Ora Google afferma che AMP si sta spostando verso un "modello di governance aperto".

L'annuncio arriva prima dell'AMP Contributor Summit, che si terrà la prossima settimana presso la sede centrale di Google a Moutain View, in California.Un periodo di revisione e commento per la proposta terminerà il 25 ottobre.Il nuovo modello sarà implementato a breve.

Perché sta succedendo?Nonostante il progetto sia open-source, Google ha dominato l'esecuzione e il framing di AMP.L'integrazione da parte di Google degli elenchi AMP in cima ai risultati di ricerca è solo uno dei motivi per cui gli editori si sono sentiti spinti ad adottare lo standard nonostante le carenze.

Il progetto, durato due anni, è ora cresciuto e si è evoluto al punto da coinvolgere più circoscrizioni elettorali.Finora, le decisioni sugli aggiornamenti e le funzionalità da eseguire sono state di un solo uomo: Malte Ubl, responsabile tecnico del progetto AMP di Google.Ubl ha scritto nell'annuncio di martedì che è tempo per una struttura di governo più formale e inclusiva.

Secondo le statistiche pubblicate da Google, quasi l'80% dei contributi ora proviene dalla più ampia comunità di editori/sviluppatori AMP.

Cosa cambierà?Ubl ha delineato i modi in cui cambierà il processo decisionale di AMP:

  • Il potere di prendere decisioni significative nel progetto AMP passerà da un unico Tech Lead [attualmente Ubl] a un Technical Steering Committee (TSC) che include rappresentanti di aziende che hanno impegnato risorse nella costruzione di AMP, con l'obiettivo finale di non avere alcun società siedono su più di un terzo dei seggi.
  • Un comitato consultivo con la rappresentanza di molti dei collegi elettorali di AMP consiglierà il TSC.
  • I gruppi di lavoro titolari di determinati aspetti di AMP (come l'interfaccia utente, l'infrastruttura e la documentazione) sostituiranno i team informali esistenti oggi.Questi gruppi di lavoro avranno un chiaro meccanismo di input e un processo decisionale ben definito.

Cerco terzi interessati.Un elenco parziale di società già impegnate nella partecipazione del comitato consultivo include editori di notizie El País e Washington Post, società di e-commerce AliExpress ed eBay, nonché Cloudflare, Automattic e altri.

La società invita inoltre le parti interessate a candidarsi per far parte di questi vari comitati e gruppi.Sarà previsto un compenso anche per la partecipazione in casi particolari.

Perchè importa.AMP è stata un'iniziativa importante, a volte controversa e implementata in modo non uniforme per accelerare i tempi di caricamento delle pagine e rendere i contenuti più ottimizzati per i dispositivi mobili.Un modello più democratico andrà probabilmente a vantaggio dei marketer e degli editori che utilizzano il formato, poiché guadagneranno più voce in capitolo nella sua direzione.Ubl ha detto che c'è il primo passo per spostare eventualmente AMP in una fondazione in futuro.

Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell'autore ospite e non necessariamente di Search Engine Land.Gli autori dello staff sono elencati qui.