Sitemap

GA4 porta concetti nuovi e familiari nel futuro dell'analisi

Molti degli stessi concetti a cui potresti essere abituato da Universal Analytics esistono in Google Analytics 4.Ci sono, tuttavia, diversi nuovi concetti in GA4.

Questo articolo descriverà in dettaglio alcuni concetti familiari e meno familiari che GA4 porta in tavola.

Se non conosci GA4, ti consiglio di leggere prima questo articolo per essere aggiornato su alcune delle differenze tra Universal Analytics e GA4, altrimenti continua a leggere.

Concetti simili, applicazione leggermente diversa

Iniziamo con il familiare esaminando i concetti che esistono sia in Universal Analytics che in Google Analytics 4.

Ma prima, un piccolo avvertimento: Universal Analytics ha la capacità di filtrare i dati in modo affidabile a livello di visualizzazione.Google Analytics 4 ha solo pochi filtri attualmente disponibili a livello di proprietà (non ci sono visualizzazioni in GA4), quindi qualsiasi differenza che potresti vedere nei tuoi dati dovrebbe tenere a mente i tuoi attuali filtri UA.

Detto questo, immergiamoci in alcune metriche familiari:

Utenti

In Universal Analytics, la metrica Utenti esamina il numero totale di utenti durante il periodo di tempo selezionato.In Google Analytics 4, la metrica Utenti è in realtà divisa in due: Utenti totali e Utenti attivi.

Utenti attivi è la metrica Utenti principale in GA4 e ciò che vedrai utilizzato nei rapporti predefiniti all'interno dell'interfaccia utente di GA4.Gli utenti attivi sono gli utenti durante il periodo di tempo che hanno avuto una sessione coinvolgente sul tuo sito negli ultimi 28 giorni.

Per la maggior parte dei siti, questi numeri saranno probabilmente vicini.Ma se vedi differenze tra UA e GA4, questo potrebbe essere un motivo.

Sessioni

In Universal Analytics, una sessione è un periodo di tempo in cui un utente è attivamente coinvolto con il tuo sito.Ci sono diverse cose che possono terminare una sessione, come un periodo di inattività di 30 minuti, un cambio di UTM o l'interruzione della sessione a mezzanotte.

In Google Analytics 4, una sessione viene determinata tramite l'evento session_start.GA4 non riavvia una sessione con una modifica degli UTM e non interrompe la sessione a mezzanotte, ma cerca un periodo di inattività di oltre 30 minuti per riavviare la sessione.

A causa dei diversi modi in cui una sessione viene avviata tra i due tipi di proprietà, i conteggi totali delle sessioni possono apparire molto diversi tra UA e GA4 a seconda della frequenza con cui potresti essere stato soggetto ai criteri di riavvio in UA: tienilo a mente durante il confronto numeri tra le due piattaforme.

Visualizzazioni di pagina

Questi dovrebbero essere concetti abbastanza simili tra UA e GA4.La differenza più grande qui è che se stai utilizzando GA4 per monitorare sia l'app che il Web, GA4 combina le metriche di visualizzazione della pagina e visualizzazione dello schermo in Visualizzazioni.Se stai monitorando il Web solo per UA e GA4, i numeri dovrebbero apparire abbastanza coerenti tra le piattaforme.

Concetti meno familiari

Conversioni

Le conversioni sono i nuovi obiettivi, ma tieni presente che non sono uguali.

Una conversione in GA4 è semplicemente un evento che è stato contrassegnato come conversione.Questo è semplice come attivare o disattivare un pulsante per notare che l'evento è ora una conversione.

Due cose principali da tenere a mente qui per le differenze tra gli obiettivi in ​​UA e le conversioni in GA4:

  • I gol in UA sono contati solo una volta per sessione.Ciò significa che anche se l'obiettivo si è verificato più volte nella stessa sessione, ad esempio, un obiettivo è stato attivato ogni volta che un modulo è stato completato e un particolare utente ha completato tre moduli in una sessione, conterebbe solo come completamento di un obiettivo.In GA4, la conversione si attiverà ogni volta che l'evento è stato soddisfatto, quindi nello stesso esempio conterebbe come tre conversioni nella stessa sessione.
  • In UA, puoi creare un obiettivo in base a diversi fattori: destinazione, durata, pagine/schermate per sessione, evento e obiettivi intelligenti.In GA4, le conversioni possono essere basate solo su eventi.Ciò significa che dovrai essere creativo, ad esempio creare un evento per una destinazione/pagina specifica, per convertire alcuni dei tuoi obiettivi in ​​eventi.I trigger del pubblico sono un'altra cosa da considerare per cose come gli obiettivi di durata.

Sessioni impegnate

Questo è un nuovo concetto per GA4.Una sessione coinvolta è definita come "il numero di sessioni che sono durate più di 10 secondi, hanno avuto un evento di conversione o hanno avuto almeno due visualizzazioni di pagina o visualizzazioni di schermo".

Questa nuova metrica ti consente di comprendere meglio le sessioni che sono di qualità superiore e/o più coinvolte nei contenuti del tuo sito.Il tasso di coinvolgimento è la percentuale di sessioni di coinvolgimento.L'inverso di Engagement Rate è Bounce Rate (vedi sotto).

Una fusione dei due

Frequenza di rimbalzo

Devo iniziare dicendo che non sono mai stato un fan della frequenza di rimbalzo (o delle metriche del tempo sul sito per motivi simili). Penso che ci siano molti punti in cui il calcolo della frequenza di rimbalzo in Universal Analytics può portarti fuori strada nella tua analisi.Simo Ahava ha anche un piccolo sito divertente dedicato a mostrarti cos'è una buona frequenza di rimbalzo.

Ma riconosco che alcune aziende (soprattutto verticali come gli editori) fanno molto affidamento sulla frequenza di rimbalzo.E so che i SEO tendono ad apprezzare questa metrica.

Anche Google riconosce la necessità di questa metrica.Questo è il motivo per cui proprio questo mese hanno rilasciato la frequenza di rimbalzo nel selvaggio di GA4 (in precedenza era stata considerata una metrica deprecata per GA4/non era inizialmente incorporata in GA4).

È qui che devo sottolineare che questa NON è la stessa frequenza di rimbalzo che avevi in ​​Universal Analytics.

Non.

In.

Tutto.

In Universal Analytics, la frequenza di rimbalzo era "la percentuale di sessioni a pagina singola in cui non c'era interazione con la pagina".Ogni sessione "rimbalzata" aveva una durata di 0 secondi per il calcolo del tempo totale sul sito.Ciò significava che anche se un utente arrivava al tuo sito web, restava in giro per 5 minuti leggendo ogni parola sulla tua home page, ma non faceva clic su nulla o non causava l'attivazione di altri eventi o visualizzazioni di pagina, sarebbe considerato un rimbalzo.

Dire che questa metrica era imperfetta è un eufemismo.

In GA4, Bounce Rate è un semplice calcolo che è l'inverso di Engagement Rate.In precedenza, ho menzionato "Sessioni coinvolte": 10 secondi o più di un evento o visualizzazione di pagina. Queste sono le basi del tasso di coinvolgimento.Ciò significa che la frequenza di rimbalzo è la percentuale di sessioni considerate non impegnate.

Perché è importante?

La frequenza di rimbalzo è ora una metrica molto più utile per mostrarti quante persone non hanno interagito con il tuo sito web.Le persone che sono venute, hanno letto tutto sulla tua home page per 5 minuti e poi se ne sono andate ora sono considerate una sessione impegnata, quindi non verranno conteggiate come rimbalzo.

Sebbene imperfetto, è una definizione molto migliore di cosa sia effettivamente un rimbalzo, aiutandoti come analista a capire meglio chi è e chi non interagisce con i contenuti del tuo sito.

Viva le metriche migliorate in GA4!

Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell'autore ospite e non necessariamente di Search Engine Land.Gli autori dello staff sono elencati qui.