Sitemap

Facebook pubblica uno studio sull'impatto sulla salute mentale del confronto sociale

Facebook ha commissionato uno studio sull'impatto psicologico del confronto sociale, che può essere innescato da ciò che le persone vedono sui social media.

L'uso dei social media continua ad aumentare mentre gran parte della popolazione rimane sotto l'ordine di rimanere a casa.

Stando così le cose, è importante comprendere gli effetti che i social media possono avere sulla nostra salute mentale.

I ricercatori di Facebook Moira Burke, Justin Cheng e Bethany de Gant hanno esaminato se i social media stiano peggiorando il confronto sociale.

I risultati del loro studio, che ha coinvolto 37.000 persone provenienti da 18 paesi, sono stati appena pubblicati in un rapporto dettagliato.

I ricercatori di Facebook ritengono che questo potrebbe essere il "più grande sondaggio sul confronto sociale mai fatto".

Ecco alcuni dei risultati chiave dello studio.

Obiettivi dello studio di confronto sociale di Facebook

Lo studio di Facebook sul confronto sociale ha cercato di rispondere alle seguenti domande:

  • Con quale frequenza le persone sperimentano il confronto sociale su Facebook?
  • Chi sperimenta il confronto sociale più degli altri?
  • Che tipo di esperienze peggiorano il confronto sociale?

L'obiettivo dell'azienda è utilizzare le risposte a queste domande per guidare la progettazione del prodotto in un modo che supporti meglio il benessere online delle persone.

Ciò che è stato appreso dallo studio

Cosa peggiora il confronto sociale?

La ricerca di Facebook ha determinato i tipi di esperienze che possono peggiorare il confronto sociale.

Tali esperienze includono:

  • Vedere post che hanno un numero di Mi piace o commenti maggiore rispetto al tuo.
  • Vedere più positività nei post degli altri rispetto ai tuoi.
  • Trascorrere più tempo a guardare i profili utente, in particolare il tuo.
  • Vedere contenuti di persone della tua stessa età.

Avere più possibilità di confronto peggiorerà inevitabilmente il confronto sociale.

Maggiori possibilità di confronto potrebbero derivare dall'avere reti di amici di Facebook più grandi o dal trascorrere più tempo su Facebook.

Chi sperimenta il confronto sociale più degli altri?

I ricercatori di Facebook hanno stabilito che gli adolescenti sperimentano più confronti sociali rispetto agli adulti.

Questo tende ad essere vero anche offline, poiché gli adolescenti sono più soggetti alla pressione dei coetanei rispetto agli adulti.

Le differenze di genere dipendono dalla geografia, spiegano i ricercatori:

"In Occidente, le donne tendono a sperimentare un maggiore confronto sociale, ma in alcuni paesi dell'Est gli uomini hanno sperimentato un maggiore confronto sociale".

Quali sono state le sorprese più grandi?

Il confronto sociale può portare a esperienze sia positive che negative, ma le esperienze negative tendono a essere ricordate più facilmente.

Uno su cinque potrebbe ricordare un momento in cui si è sentito peggio dopo aver visto un post.

I ricercatori sono rimasti sorpresi nell'apprendere che la maggior parte delle persone sceglierebbe comunque di vedere i contenuti che li hanno fatti sentire male, se gli fosse data la possibilità.

“Abbiamo quindi chiesto se avrebbero voluto non aver visto il post, e solo la metà ha detto che avrebbe voluto non averlo visto, mentre un terzo si è sentito molto felice per il poster. Le persone hanno sentimenti complessi al riguardo, quindi non c'è una risposta facile".

È stato anche sorprendente apprendere, hanno notato i ricercatori, che molte persone non conoscevano le funzionalità di Facebook che possono aiutare a ridurre il confronto sociale.

Ad esempio, le persone non sapevano di poter smettere di seguire o posticipare qualcuno per nascondere i propri post.

Ridurre il confronto sociale

Sulla base di quanto appreso dallo studio, i ricercatori hanno notato che Facebook potrebbe aiutare le persone a ridurre il confronto sociale nei seguenti modi:

  • Aiuta le persone a cambiare ciò che vedono nei loro feed.
  • Riduci l'attenzione sui conteggi del coinvolgimento sui post di altre persone.
  • Usa i filtri per argomenti e persone, come: promuovi, smetti di seguire, posticipa.
  • Supporta interazioni significative in modo che le persone siano meno influenzate dai confronti.
  • Incoraggia la creazione di esperienze condivise più positive, come seguire il viaggio di qualcuno verso un obiettivo.

Uno studio simile è ora in corso per esaminare l'impatto del confronto sociale su Instagram.

Fonti: Facebook (1, 2)