Sitemap

5 suggerimenti per il blog per aiutare a potenziare i tuoi contenuti ora

Ogni anno, Orbit Media pubblica il sondaggio sulle statistiche e sulle tendenze del blog.

Per raccogliere le loro scoperte, viene inviato a oltre 1.000 blogger e specialisti di content marketing unici.

Naturalmente, è ricco di preziose informazioni, grafici e curiosità che possono trasformare la tua visione della creazione di contenuti.

Ma leggere un post sul blog di oltre 5.000 parole e decifrare il significato di dozzine di grafici richiede molto tempo.

E ricordando tutto su tutta la linea senza prendere appunti copiosi e dettagliati?Magra possibilità.

Allora, l'ho fatto per te!

Ecco i più grandi suggerimenti che puoi imparare dagli oltre 1.000 blogger intervistati per migliorare i tuoi contenuti.

1.Inizia a dedicare più tempo a ciascun post

Secondo il Blogging Survey, la maggior parte delle persone trascorre in media 3 ore e 57 minuti a scrivere un post sul blog prima di inviarlo in diretta.

A meno che tu non sia stato un esperto in quel campo specifico negli ultimi 10 anni, non è ancora abbastanza.

Il problema di spendere solo quattro ore su un singolo post è la mancanza di ricerca.

È quasi impossibile condurre ricerche (approfondite) di impatto, sintetizzare le informazioni e condensare i risultati chiave in 2.000 parole in quattro ore o meno.

Un problema comune diventa quindi il rigurgito di contenuti già esistenti.

In sostanza, basta cercare su Google la parola chiave di destinazione, estrarre suggerimenti dai post più importanti e quindi chiamarla "nuova".

Non è originale ed è sicuro che non otterrà risultati.

Alcuni dei contenuti più interessanti (e di successo) sono in preparazione da mesi prima di essere pubblicati.

Primo esempio: la guida SEO 2020 in 18 parti di Search Engine Journal.

Ora prova a scrivere una guida SEO 2020 che corrisponda alla qualità di cui sopra in quattro ore e torna da me con i risultati del traffico e del ranking.

Non funzionerà.

Il contenuto sta diventando incredibile.

È più dettagliato che mai.

Approfondisce gli argomenti secondari e gli argomenti secondari di ogni argomento.

È completo di tutorial, suggerimenti, studi, ricerche originali e valore unico.

Se desideri risultati medi, trascorri in media 1-4 ore sui tuoi contenuti.

Ma i blogger che trascorrono più di 6 ore per post hanno il 38% di probabilità in più di riportare risultati migliori.

E sarei disposto a scommetterlo con ogni ora aggiuntiva (fino a un certo punto), quei risultati aumentano ancora di più.

2.Interrompi l'editing (reale) sul backburner

La maggior parte dei contenuti là fuori è mortalmente noiosa.

È asciutto, unghie su una lavagna.

Anche se la copia è appetitosa, non significa accovacciarsi se nessuno può digerirla.

I contenuti dovrebbero eccitare le persone e stuzzicare i loro sensi.

Deve essere impeccabile nel tono, nello stile e nella consegna.

Senza un editore, questa diventa una commissione da pazzi.

Hai appena scritto più di 2000 parole.L'ultima cosa che il tuo cervello vuole fare è rileggerlo cinque volte per verificare la presenza di frasi grammaticalmente errate o per vedere se ogni ultima frase corrisponde al tono del tuo pubblico di destinazione.

Stai modificando il tuo lavoro?

Se è così, non sei solo.

Secondo il sondaggio, il 41% degli scrittori modifica il proprio lavoro.

Un altro 28% lo mostra in modo informale a una o due persone.

Solo il 22% degli scrittori ha un editore formale.

E indovina cosa?Coloro che utilizzano uno o più editor formali riportano risultati migliori del 38%.

Una grammatica sbagliata e un editing sciatto possono danneggiare la tua credibilità e persino ostacolare la tua probabilità di essere promosso e accelerare l'avanzamento del lavoro.

Inoltre, i lettori non mentono:

Il 42% di loro afferma che gli errori di ortografia danno loro una percezione negativa del marchio e dello stato.

E, secondo il Blogging Survey, mostrarlo a un amico non è abbastanza.

Hai bisogno di editori seri dedicati al compito della perfezione dei contenuti.

Ci sono innumerevoli siti come Fiverr e UpWork dove puoi assumere editor di qualità:

Ti senti frugale?

Ci sono dozzine di strumenti di grammatica e editing online.

Non invio mai un articolo senza eseguirlo tramite Grammarly:

Verifica il plagio, l'ortografia, la grammatica, la punteggiatura, la fluidità, la concisione, la formalità, la chiarezza, la varietà e il vocabolario.

Inoltre, puoi personalizzare gli obiettivi per fornire suggerimenti di modifica più accurati in base a quale intento, stile ed emozione stai cercando:

Questo dovrebbe servire come base per la modifica dei tuoi contenuti.

Una volta che lo fai, è il momento di eseguirlo da un editor.

Non riesci a trovarne uno?

Grammarly offre anche servizi di correzione di bozze umani, quindi non hai scuse.

Qualunque cosa tu faccia, esegui sempre i tuoi contenuti attraverso uno strumento di editing e un editor professionale.

I tuoi lettori possono (e ti ringrazieranno) più tardi.

3.Smetti di trascurare i vecchi contenuti

Scrivere un post di blog di alta qualità richiede ore.Giorni.Settimane.

Forse anche mesi se si tratta di una lunga guida con immagini di qualità di produzione.

Con così tanto tempo investito in un contenuto, è facile premere il pulsante di pubblicazione e rilassarti sulla sedia.

L'hai fatto, vero?

Una specie di.Ma non proprio.

Il contenuto non rimane solo sempreverde perché lo desideri.

Certo, la pianificazione in anticipo per argomenti più sempreverdi può aiutare, ma anche se nulla nel marketing digitale rimane lo stesso a lungo.

Una volta che hai raggiunto la pubblicazione, il tuo lavoro è completato solo per il 75%.I post possono diventare obsoleti in poche settimane.

Secondo il sondaggio Blogging Statistics and Trends, oltre il 33% dei marketer di contenuti non aggiorna i propri contenuti dopo aver premuto quel pulsante di pubblicazione brillante e immediatamente gratificante.

Anch'io sono stato colpevole di passare al controllo automatico della velocità.

Tuttavia, coloro che aggiornano i vecchi contenuti hanno "2 volte più probabilità di segnalare il successo".

L'aggiornamento dei contenuti ti dà l'opportunità di afferrare frutta bassa e sorpassare i posti sopra di te se rimani indietro, o assicurarti che i concorrenti non possano farlo a te.

Inizia guardando le tue analisi per determinati post.

Quali classifiche e traffico avevi quando il tuo post era al suo apice?

Il traffico si è stabilizzato?

Controlla se le classifiche sono cambiate nel tempo:

In tal caso, è il momento di aggiornare il tuo post per soddisfare le aspettative degli utenti.

Vai alle SERP per le parole chiave target ed esamina i pochi post che si classificano sopra il tuo.

Stanno prendendo di mira l'apprendimento automatico di Google rispondendo a domande di importanza critica?

Il loro contenuto è più approfondito, più lungo o contiene più elementi visivi del tuo?

Tocca gli ultimi aggiornamenti e notizie per mantenerlo rilevante?

Alla fine chiediti:

Cosa stanno facendo che io non ho?

Risolvilo, ripubblicalo e reclama la tua legittima posizione SERP.

L'infografica è stata a lungo pubblicizzata come "esca di collegamento".

Ma la maggior parte sono troppo lunghi, densi e pieni di testo per avere un grande impatto.

Per non parlare della loro grafica illustrata di cattivo gusto che tutti abbiamo visto migliaia di volte.

E ora, le buone infografiche sono poche e lontane tra loro.

Hootsuite ha scritto del declino delle infografiche nel 2015.

E uno studio del 2010-2015 ha dimostrato che l'utilizzo e l'impatto delle infografiche stavano diminuendo.

Quindi, cosa funziona per generare backlink autentici ora?

Ricerca originale – ironico, considerando che sto scrivendo un intero post su uno studio di ricerca originale.

Ed è vero: la ricerca originale lo sta uccidendo in questo momento.

Caso e punto, lo studio che sto decostruendo qui ha già 4,25k backlink.

Collega praticamente qualsiasi post di ricerca originale rispettabile, informativo, pertinente e statisticamente significativo e vedrai risultati simili.

Un sacco di:

  • Collegamenti.
  • Parole chiave.
  • Traffico.
  • Vincente.

Come mai?

Perché chiunque scriva buoni contenuti sa che la ricerca è fondamentale per far valere il tuo punto.

Gli autori hanno bisogno di dati per sostenere le affermazioni e gli esperti di marketing hanno bisogno di strategie basate sui dati per massimizzare il proprio budget.

Fornire chiodi di ricerca originali entrambi con precisione.

Secondo il sondaggio Blogging Statistics and Trends, l'85% di coloro che pubblicano ricerche originali riporta risultati migliori rispetto ai blog tradizionali.

Vuoi creare contenuti migliori che vengano notati?

Inizia a sviluppare ricerche originali su argomenti unici e di tendenza nella tua nicchia.

Certo, potrebbe costarti qualche migliaio di dollari, ma è per questo che funziona:

Non stai pubblicando contenuti di cookie cutter.

5.Inizia a fare ciò che tutti gli altri non fanno

È allettante pompare un sacco di contenuti per il bene del contenuto.

Ti fa sentire benissimo quando fai clic sul tuo blog e vedi dozzine di post di lunga durata.

Ma, a meno che tu non stia facendo attivamente ciò che la maggior parte delle persone non sta facendo, il contenuto è una totale perdita di tempo.

Se pensi di poter scrivere un post di suggerimenti SEO con lo stampino nell'era attuale e generare buoni posizionamenti, ripensaci.

Il panorama di oggi è brutale.

Anche per le parole chiave più oscure e a basso traffico.

Dai un'occhiata alle SERP per "SEO internazionale", una parola chiave con solo 250 ricerche al mese.

Moz, Search Engine Journal, SEL, Neil Patel, WordStream, SEMrush e HubSpot.Non un singolo DA sotto 87.

Yikes.

Vuoi classificarti senza un DA superiore a 87 e centinaia o migliaia di backlink nel corso degli anni?

Duemila parole non lo taglieranno.

"Long-form" non significa jack se non è diverso in qualche modo fondamentale.

Avrai bisogno di molto di più e la maggior parte delle persone è troppo avara o pigra per farlo.

Ma in realtà è una buona notizia.

Se lo facessero tutti, saresti bloccato nella stessa posizione: incapace di superare i grandi giocatori.

Per fortuna, ci sono tonnellate di strategie che la maggior parte dei blogger non utilizza, compresi i grandi attori.

Questo ti dà una potente opportunità per capitalizzare ciò che i lettori (e Google) vogliono vedere:

  • Solo l'11% pubblica oltre 2.000 post di parole: aumenta la lunghezza, ma assicurati che il contenuto non sia lanuginoso.Ricerca attivamente argomenti secondari e fornisci valore.Nessuno vuole leggere 5.000 parole se non li aiuta a risolvere un problema.
  • Solo l'1% collabora con influencer: contatta gli influencer per citazioni per aumentare la credibilità.Il vantaggio qui è sia la credibilità che la maggiore possibilità che questi influencer condividano il contenuto e si colleghino ad esso.

  • Solo il 26% aggiunge contenuti video ai propri articoli e solo il 7% utilizza l'audio, ma generano l'impatto maggiore: per pochi dollari, puoi esternalizzare riepiloghi video e audio dei tuoi articoli a liberi professionisti su UpWork o Fiverr e aggiungere un valore immenso per gli utenti mobili che amano i video o vogliono ascoltare in stile podcast.

Tutte queste strategie sono elencate come le tattiche meno comuni tra oltre 1.000 blogger.

E non sorprende che siano anche i più efficaci.

Come mai?Perché tutto il resto è ridotto in poltiglia.

Man mano che le tattiche diventano più popolari nel tempo, la ricettività affonda come una roccia (vedi: Law of Shitty Click-Throughs)

Vuoi contenuti migliori, classifiche migliori e un coinvolgimento migliore?

Investi in ciò che la maggior parte dei creatori di contenuti sta saltando.

Conclusione

Con milioni di post sul blog scritti, modificati e pubblicati ogni giorno, la differenziazione è il Santo Graal.

Se togli qualcosa da questo post, dovrebbe essere questo:

Fai ciò che gli altri creatori di contenuti non riescono a fare.

  • Dedica più tempo a ciascun post (più ricerche, più strutturazioni, più sviluppo del flusso e più scrittura).
  • Chiedi a più editori dedicati di terze parti di modificare e correggere il tuo lavoro.Cattureranno errori che semplicemente non puoi.
  • Inizia a rinnovare i tuoi vecchi contenuti e sii coerente.Una volta che hai premuto Pubblica, il tuo lavoro è tutt'altro che finito.
  • Inizia a produrre i tuoi studi di ricerca.La gente ama la ricerca originale.È difficile da produrre?Duh.È dispendioso in termini di tempo?Tu sai la risposta.Ne vale la pena?Data dice di sì, inequivocabilmente.
  • Investi tempo e denaro in tattiche che la maggior parte dei produttori di contenuti non utilizza: video, audio, sensibilizzazione degli influencer e altro ancora.

Più di 1.000 blogger possono insegnarci che fare il possibile è l'unica speranza nel rumore delle moderne SERP.

Altre risorse:


Crediti immagine

Immagine in primo piano: Pixabay
Tutti gli screenshot presi dall'autore, aprile 2020