Sitemap

3 potenti metriche per misurare la tua campagna di link building

Ammettiamolo, la creazione di link non è facile.

Ma senza metriche adeguate, può diventare ancora più difficile.

Se vuoi migliorare, devi identificare cosa stai già facendo bene e dove potresti usare qualche miglioramento.

Il semplice conteggio dei link non lo taglierà, quindi hai bisogno anche di altre metriche di successo.

Non sapere che tipo di metriche utilizzare per misurare l'efficienza del tuo link building rende estremamente difficile raggiungere i risultati desiderabili.

Inoltre, è sempre bene sapere come misurerai la tua campagna di link building prima di iniziare a creare link.

Ti aiuterà a stabilire obiettivi realistici mentre cerchi di apportare cambiamenti positivi al tuo trend di crescita organica del traffico.

Quando si tratta di crescita organica del traffico, è bene ricordare fin dall'inizio che il link building è solo una parte del complesso processo SEO.

Sebbene i collegamenti siano estremamente importanti, c'è un gran numero di altri fattori che possono influenzare le classifiche del tuo sito.

Non serve molto costruire un gran numero di collegamenti di alta qualità se tutto il resto è difettoso, giusto?

Ciò significa che le tue pagine dovrebbero essere ben ottimizzate, prestando attenzione ad alcune cose di base come titoli e meta descrizioni, ottimizzazione per dispositivi mobili e così via.

Inoltre, le pagine che intendi potenziare tramite link dovrebbero puntare a parole chiave con un volume di ricerca decente e, soprattutto, devono essere supportate con contenuti ben scritti.

Una volta che ti sei preso cura delle basi SEO, sei pronto per portare la tua crescita organica al livello successivo con alcuni link building basati sui dati.

Ecco le tre principali metriche che puoi utilizzare per misurare l'efficacia dei tuoi sforzi di link building.

1.Trend di crescita dei nuovi domini di riferimento

Ok, potrebbe essere ovvio parlare del capitano, ma la prima metrica che devi monitorare è il numero di domini referenziati acquisiti mese dopo mese.

Questo ti aiuta a determinare se la tua macchina per la creazione di link si sta muovendo nella giusta direzione.

Tieni presente che la creazione di link e il successo durante la notte raramente vanno di pari passo.

La crescita di un portafoglio di backlink rispettabile è un processo che richiede molto tempo e fatica.

Normalmente, trascorri i primi mesi solo a stabilire relazioni e ottenere un collegamento o due qua e là.

Solo dopo quel periodo, puoi aspettarti che i link inizino a bussare alla tua porta.

In genere, abbiamo bisogno di circa 2-3 mesi per iniziare a costruire un numero solido di collegamenti per nicchie con cui non abbiamo mai lavorato.Quindi sì, la creazione di link richiede tempo!

Ma una volta che sei lì, non passerà molto tempo prima che tu sia in grado di raddoppiare il numero di domini di riferimento acquisiti su base mensile.Idealmente, dovresti vedere una tendenza come questa:

Oltre alla crescita del tuo profilo di backlink, è bene controllare occasionalmente anche la crescita dei domini di riferimento dei tuoi concorrenti.

Se vedi alcuni picchi nel numero dei loro domini di riferimento, è un segno positivo che anche loro sono interessati alla creazione di link.

In effetti, controllare mensilmente il profilo di backlink dei tuoi rivali potrebbe diventare una fonte inesauribile di ispirazione per i tuoi sforzi di link building.

Una volta che il tuo motore di link building è attivo e funzionante, è probabile che vedrai alcuni cambiamenti nelle classifiche di Google.Questo ci porta alla seconda metrica importante.

2.Modifiche positive nelle posizioni della pagina di destinazione nella Ricerca Google

Uno degli obiettivi più importanti che stiamo cercando di raggiungere con il link building è migliorare il posizionamento su Google di determinate pagine.

Idealmente, vogliamo vedere i nostri migliori post in una delle prime 3 posizioni, ma il minimo che vogliamo ottenere è farlo classificare a pagina 1.

Ecco perché la prossima metrica di cui vuoi tenere traccia dovrebbe essere la posizione delle tue pagine target nei risultati di ricerca di Google.

Anche se Google Search Console sembra il posto più ovvio per tracciarlo, tieni presente che non mostra i numeri esatti ma una posizione media.

Pertanto, dovrai utilizzare uno strumento di monitoraggio della posizione di terze parti se desideri ottenere dati accurati per questa metrica.

Personalmente, utilizzo SEMrush per monitorare esattamente come le mie pagine target stanno diventando più visibili nelle SERP di Google.

Per facilitare l'intero processo, utilizzo la funzione di codifica per etichettare le query di ricerca relative a una pagina e filtrarle facilmente dal resto delle parole chiave.

Nello screenshot qui sotto, ho chiesto a SEMrush di mostrarmi i termini di ricerca etichettati con il tag "email outreach" e le loro modifiche nelle posizioni negli ultimi 30 giorni:

Come puoi vedere, la parola chiave principale "email outreach" è rimasta nella stessa posizione ed è qualcosa che suona un campanello.

Se stai affrontando una situazione simile, il passo successivo è saperne di più e scoprire perché.

Per trovare la risposta, devi andare allo strumento Ahrefs Keyword Explorer e cercare la tua parola chiave.

Dopo averlo fatto, vedrai quali tipi di pagine si trovano attualmente nella prima pagina di Google per quella particolare query di ricerca:

La cosa principale su cui concentrarsi qui è il numero di domini di riferimento.

Dovresti confrontare il numero di domini di riferimento della tua pagina con i numeri delle pagine che attualmente ti superano.

Un altro fattore importante da tenere in considerazione è la valutazione del dominio (DR) del sito. In che modo il tuo DR si confronta con il DR delle pagine che si classificano meglio?

Nel nostro caso, Digital Olympus ha un DR di soli 61, mentre la maggior parte delle pagine nei primi 10 risultati supera 70 e alcune di esse hanno addirittura un DR di 90+.

Ciò significa che Digital Olympus ha bisogno di creare 4-5 volte più link a una pagina per superare quelle pagine e questo è il motivo per cui le nostre posizioni non sono cresciute davvero nell'ultimo mese.

Più alto è il tuo DR, più facile sarà per le tue pagine classificarsi.

Più domini di riferimento e posizioni migliori nella ricerca di Google portano naturalmente a una cosa: un aumento del traffico organico verso il tuo sito web.

3.Crescita organica del traffico

Dopotutto, la crescita del traffico organico è il motivo principale per cui ci dedichiamo alla creazione di link.Ecco perché questa dovrebbe essere la terza metrica essenziale che devi monitorare.

La crescita organica del traffico può essere facilmente monitorata direttamente dal tuo account Google Analytics o Google Search Console.

Preferisco utilizzare Google Search Console in quanto mi consente anche di verificare se il numero di impressioni e le posizioni medie sono in crescita per una determinata pagina:

Tuttavia, è importante notare che Google potrebbe impiegare del tempo per rivalutare il tuo sito e renderlo più visibile nelle SERP.

A seconda di quanto sia competitiva la tua nicchia, potrebbero essere necessari da 3 mesi a 12 mesi dal momento in cui i collegamenti vengono creati per vedere cambiamenti significativi.

Per capire meglio quanto tempo ci vuole per iniziare a posizionarsi bene e ricevere un migliore flusso di traffico organico, puoi provare ad analizzare la cronologia delle pagine di buon posizionamento appartenenti a siti simili all'interno della tua nicchia.

Ecco un buon esempio per illustrare meglio di cosa sto parlando:

Come puoi vedere dal grafico sopra, hanno iniziato a creare collegamenti a questa pagina nel gennaio 2019 e sono riusciti a far crescere 34 domini di riferimento finora.

Ed ecco il loro grafico del traffico organico:

Confrontando il loro rapporto sul traffico organico con il profilo di backlink sopra, possiamo vedere che ci vogliono circa 12 mesi per iniziare a ricevere traffico.

Diamo un'occhiata a un altro esempio di dati di link building più recenti.

Lo screenshot qui sotto mostra che Tidio ha iniziato a creare collegamenti al suo post sul blog sui chatbot a gennaio 2020.

Come puoi vedere sopra, sono riusciti in tempi relativamente brevi a ottenere fino a 60 domini di riferimento.Ma quanto velocemente questo si è riflesso sul loro traffico organico?

Il rapporto SEMrush riportato di seguito mostra che hanno ricevuto i primi visitatori organici a marzo.Quindi, possiamo concludere che ci sono voluti circa due mesi prima che i risultati del link building prendessero il via.

Conclusione

Come puoi vedere negli esempi sopra, la creazione di link richiede tempo.

Ma una volta che i risultati iniziano a essere mostrati, saprai immediatamente che è valsa la pena aspettare.

La cosa peggiore che potrebbe succedere, tuttavia, è passare mesi a lavorare sul link building senza risultati tangibili.

Per evitare che ciò accada, è essenziale tenere traccia dei progressi della creazione di collegamenti utilizzando le tre metriche vitali presentate in questo post.

Se conteggi il numero di nuovi domini di riferimento, tieni traccia delle modifiche alla posizione dei risultati di ricerca della pagina di destinazione e misuri la crescita organica complessiva del traffico, dovresti avere una panoramica abbastanza accurata dell'efficacia della tua creazione di link.

Altre risorse:


Crediti immagine

Immagine in primo piano: creata dall'autore, maggio 2020
Tutti gli screenshot presi dall'autore, maggio 2020